Reddito di cittadinanza: la classifica delle 10 regioni più interessate.

reddito di cittadinanza

In questi giorni non si fa altro che parlare di reddito di cittadinanza. Spinti dalla curiosità di capire il reale interesse sull’argomento da parte dei cittadini italiani abbiamo fatto una ricerca per vedere come è distribuito l’interesse. Ecco di seguito riportata la classifica delle prime 10 regioni con il maggiore interesse al reddito di cittadinanza:

Classifica dell’interesse sul reddito di cittadinanza per regione :

  1. Calabria
  2. Sicilia
  3. Molise
  4. Campania
  5. Basilicata
  6. Puglia
  7. Sardegna
  8. Abruzzo
  9. Lazio
  10. Umbria

Ci siamo chiesti quindi se queste persone stiano cercando attivamente anche un lavoro oltre alla possibilità di poter usufruire del reddito che sarà stanziato dal governo.

La risposta non è stata sorprendente, infatti dove è maggiore l’interesse per il reddito di cittadinanza minore è la ricerca attiva di offerte di lavoro.

La classifica delle regioni più virtuose e attive nella ricerca di lavoro le vede concentrate per la maggior parte nel nord dell’Italia:

  1. Friuli-venezia Giulia
  2. Valle d’Aosta
  3. Veneto
  4. Emilia-Romagna
  5. Trentino-Alto-Adige
  6. Piemonte
  7. Liguria
  8. Lombardia
  9. Toscana
  10. Umbria

Il confronto nasce spontaneo e il grafico che riportiamo sotto è chiarificatore su quanto la notizia della possibilità di richiedere il reddito di cittadinanza abbia avuto impatto sulla ricerca di lavoro, addirittura superando le ricerche di lavoro nella giornata del 3 marzo.

La città dove risulta essere più attiva la ricerca di lavoro è Modena, seguita subito da Venezia, Genova, Verona e Parma. Mentre le città più interessate al reddito di cittadinanza sono Napoli, Palermo, Bari, Roma e Salerno.

le principali richieste riguardano la ricerca del sito ufficiale del reddito di cittadinanza dove poter reperire tutte le informazioni che riportiamo di seguito: https://www.redditodicittadinanza.gov.it

A seguire poi ci sono concetti chiave come l’ISEE e i requisiti per poter accedere al reddito di base.

Ecco spiegata anche la differenza netta sulla notizia delle affluenze che riportano alcuni articoli sul web dai quali si evincono i differenti comportamenti dei cittadini proprio in base alla regione di appartenenza. Ne riportiamo di seguito giusto due titoli:

Reddito di cittadinanza, a Trento nessuna ressa

qui riportiamo un estratto dell’articolo: “niente code alle Poste del capoluogo e anche ai Caf dove, oltre a depositare la domanda, si può anche chiedere uno dei documenti necessari a completare la richiesta di Reddito di Cittadinanza, ovvero l’Isee, sono stati piuttosto tranquilli. Non ci sono state richieste a Merano, Bressanone e Brunico, in Alto Adige, mentre alle Poste centrali di Trento ieri mattina sono state presentate solo quattro domande, oltre ad alcune richieste di informazione. Anche a Bolzano, presso il Caf Cisl, sono state solo cinque le persone che hanno ritirato il modulo Isee per valutare solo in un secondo momento la domanda vera propria. ladige.it

Reddito di cittadinanza in Puglia, triplicate richieste: in 2 giorni 3.300 domande

“BARI – Affluenza in aumento, ma senza assalti e code, nei Caf pugliesi di Cgil, Cisl e Uil nella seconda giornata utile per presentare le domande per il Reddito di Cittadinanza, con 3.326 pratiche già formalmente inserite e verificate” lagazzettadelmezzogiono.it