Animali in casa: si o no?

State pensando se è il caso di avere o meno animali domestici in casa? Ecco il consiglio di SaperFarTutto.

Animali domestici in casa

Se stai veramente pensando di prendere con te un animale domestico in casa, quello che è bene mettere in chiaro fin da subito prima di prendere una decisone simile è che vivere lontano dagli animali è senz’altro un atteggiamento contrario alla natura.

Gli animali domestici sono sempre stati vicino all’uomo sia come animali da compagnia sia per un concreto aiuto quotidiano. Lo sa bene chi vive o lavora in campagna che fa spesso dell’equilibrio tra uomo e animale ragion di vita.

Spesso è proprio per questo che chi vive in città sente spesso il bisogno della presenza di un animale domestico in casa. Anche per ristabilire questo antico rapporto e per vivere una dimensione ideale, più naturale e più umana.

Secondo i sostenitori della “zooterapia“, o “pet-terapy” (terapia del cucciolo), avere un essere indifeso di cui occuparsi e che dipende totalmente da noi rappresenta una vera e propria terapia, soprattutto per i bambini, per chi vive solo, per le persone anziane, per gli infatuati e per chi soffre di depressione o di disturbi psichici.

La compagnia di un animale domestico distrae dai problemi personali, dall’angoscia e dai timori che può comportare una malattia. Spesso può portare beneficio anche la presenza di animali domestici in ufficio e nei luoghi di cura.

Questo perché il rapporto che si instaura tra uomo e animale è un rapporto affettivo che riesce a dare un senso a chi si sente momentaneamente solo e inutile.

Ma quale è l’animale domestico più adatto al vostro stile di vita ed alle vostre esigenze? Meglio adottare un cane, un gatto o un canarino? Non sono da sottovalutare neppure i pesciolini, le cavie o le tartarughe. C’è chi alla fine ha optato per un riccio.